Report Blockchain e Made in Italy: come salvaguardare gli artigiani dalla contraffazione

Questo rapporto esplora l’attuale impatto della contraffazione sugli artigiani dietro i marchi di lusso del Made in Italy. In un’era di “tecnologie dirompenti”, esploriamo piuttosto come le tradizioni artigianali italiane secolari possano essere supportate da tecnologie emergenti, come la blockchain, e il modo in cui possono essere sfruttate per proteggere questa parte del patrimonio italiano.

Il marchio Made in Italy è rinomato per la sua qualità. L’etichetta, e in particolare gli artigiani dietro di essa, hanno contribuito a dare forma al modo in cui viene prodotta la moda di lusso. Tuttavia, negli ultimi anni, i numeri degli artigiani sono diminuiti rapidamente, minacciando l’intera etichetta.

Il governo italiano ha assegnato € 15 milioni per sviluppare blockchain e altre soluzioni tecnologiche per proteggere l’etichetta. Questo rapporto valuta diverse aree in cui la blockchain può essere utilizzata per proteggere l’intero settore, dai grandi marchi ai piccoli artigiani.

Fonte del Report QUI

Redazione Assodigitale
Questo articolo è proveniente dalla Redazione di Assodigitale Tech & Fintech News una delle principali testate del settore dell'informazione digitale che dal 2004 informa e pubblica notizie utili per la comprensione del mondo digitale diretta dal noto Evangelist & Influencer Digitale Italo/Svizzero Michele Ficara Manganelli.

CONTATTACI ORA

Contattaci liberamente per avere maggiori informazioni sulle attività dello Swiss Blockchain Consortium, sulle aziende aderenti e sulle modalità di partecipazione come azienda o come Ente ed Istituzione. Ti suggeriamo di fissare un contatto telefonico selezionando uno slot libero a tuo piacimento CLICCANDO QUI